Manlio Cammarata - Il colonnello Rey, suppongo - Tabulas

 

Firma digitale in 38.000 sportelli bancari
15.11.01

COMUNICATO STAMPA

CompEd e 130 aziende high tech organizzano corsi gratuiti sull'uso della firma digitale in tutta Italia
La firma digitale di CompEd è ora attivabile in 38.000 sportelli bancari
Con CompEd le agenzie bancarie diventano i partner per assolvere agli obblighi di legge e per beneficiare delle opportunità offerte dalla nuova tecnologia, a casa e in ufficio.

Genova, 8 novembre 2001.

Ottenere l'attivazione della propria firma digitale è da oggi molto più semplice e rapido. CompEd, la società che per prima ha creato la firma digitale, e Finital, la società di certificazione, hanno ideato la migliore soluzione per rendere operativo il software di firma digitale attraverso un qualsiasi sportello bancario.
Acquistato il software DigitalSign 2.0 di CompEd (138 euro iva inclusa la versione base), seguendo una procedura guidata molto semplice, l'utente stampa un modulo di una pagina col quale si reca in una delle 38.000 agenzie bancarie italiane. Qui effettua un bonifico di 10 euro a Finital (che glieli restituirà sul conto corrente in pochi giorni, dedotte le spese bancarie, poiché il prezzo del servizio di certificazione è incluso nel prezzo di DigitalSign 2.0) e chiede all'addetto allo sportello di attestare la sua identità e di firmare il modulo. Spedisce poi per posta il modulo a Finital che, alla ricezione, emette e invia all'utente tramite e-mail il certificato elettronico di firma digitale che consente di dare pieno valore legale alla firma e di utilizzarla sia ad uso privato che professionale.

E' importante evidenziare che la smartcard, il dispositivo di firma, rimane sempre nelle mani dell'utente, con grande vantaggio e sicurezza per quest'ultimo.

La nuova procedura elaborata da CompEd e Finital elimina ogni lungaggine burocratica ed eventuali costi accessori, permettendo, con grande comodità, di recarsi nella propria banca, assicurando al tempo stesso un software di alta affidabilità e un servizio di assistenza pre e post vendita che non ha pari.
Chiunque può infatti partecipare ai corsi gratuiti organizzati da CompEd e dai suoi partner specializzati per imparare a usare la firma digitale e valorizzarla all'interno della propria azienda.
Il prodotto di CompEd è una soluzione aperta applicabile nel mondo Microsoft come in Adobe ed operativa con altri certificatori riconosciuti da AIPA come Infocamere e PosteCom.

"La firma digitale di CompEd ha pieno valore legale e può essere utilizzata da subito, anche per firmare i bilanci ed effettuare tutte le operazioni per via telematica con il Registro delle Imprese tenuto dalle Camere di Commercio, adempiendo così agli obblighi di legge - spiega Renzo Gaggero, amministratore delegato di CompEd - e ora è anche semplice da ottenere. Abbiamo deciso di investire massicciamente in formazione predisponendo corsi gratuiti di una giornata per tutti coloro che vogliono familiarizzare con la firma digitale, anche se non hanno acquistato un nostro prodotto, perché vogliamo spiegare bene e in modo chiaro le potenzialità della firma digitale e siamo convinti che tutti coloro che proveranno la nostra soluzione si convinceranno di avere in mano lo strumento migliore e più completo. Riteniamo che il problema delle imprese e dei professionisti di fronte alla firma digitale non sia solo quello di disporre degli strumenti adeguati, ma soprattutto di essere aiutati nel loro utilizzo. Per questo, oltre a realizzare soluzioni aperte che consentono all'utenza di scegliere il fornitore di servizi di certificazione preferito o più competitivo, diamo formazione e assistenza. E' un'attività di formazione che conduciamo con i nostri partner specializzati, 130 aziende di servizi informatici, proponendo corsi pratici gratuiti in tutta l'Italia (maggiori informazioni su www.comped.it/CorsiGratuiti)".

La firma digitale di CompEd è ottimale anche per i notai, perché funziona con i certificati di qualsiasi certificatore accreditato, garantisce il maggior livello di sicurezza, grazie alla tecnologia "What You See Is What You Sign(r)" e consente la protezione con il lettore di impronta digitale.
DigitalSign 2.0 consente anche di proteggere la propria privacy (cifratura dei documenti e delle comunicazioni tramite Internet) e di stipulare contratti per via telematica, perfettamente validi e opponibili ai terzi, grazie anche alle funzioni di marcatura temporale, indispensabili per dimostrare e conservare nel tempo il valore legale dei documenti informatici.
 

I giornalisti che lo desiderano possono richiedere 1 copia gratuita di DigitalSign 2.0 "Professional" (completo di smartcard, lettore compatto per PC e notebook, 1 certificato di firma digitale e 50 marche temporali Finital prepagati, illimitati certificati di firma autocertificata e di cifratura, funzioni di Personal Document Store(r), la Guida rapida all'installazione e la "Guida pratica per l'uso sicuro della tua firma digitale" di CompEd) e, naturalmente, iscriversi gratuitamente al corso "La firma digitale in pratica".

Basta fare clic e inviare l'e-mail, senza cambiare il l'oggetto del messaggio. E' necessario indicare l'Ordine regionale o interregionale di appartenenza e il numero della tessera professionale.